“PARCO DELLA MEMORIA”

Concorso Internazionale di idee

Riqualificazione di Piazzale Paoli, L’Aquila – Un Monumento alle vittime del terremoto del 6 aprile 2009
Il progetto prevede la sistemazione dell’intero piazzale Paoli a piazza pedonale, valorizzando l’ingresso su viale F. Crispi e creando una continuità visiva tra l’area dei Giardini Pubblici ed il nuovo monumento alle vittime del terremoto del 2009.
All’interno del sedime della piazza esistente, viene individuata un’area ellittica che contiene due elementi: una seduta e una fontana.
La seduta  si colloca sul margine dell’ellisse, alzandosi dalla pavimentazione quasi a simulare un lembo della faglia che si increspa sul piano di campagna e diventa elemento di arredo urbano. Pensata come punto di contemplazione della fontana e come memoria del tragico evento, la seduta è realizzata con un gabbione in rete metallica pressopiegata che contiene macerie del sisma precedentemente bonificate e selezionate in base alla pezzatura.La fontana è formata da un catino circolare incassato nella pavimentazione all’interno del quale è posizionato uno zampillo di acqua.
Il rivestimento lapideo del catino diventa pavimentazione dell’area bagnata intorno alla fontana per dare carattere di eccezionalità all’elemento. La progettazione della fontana ha dovuto tener conto della particolare condizione, prescritta dal bando di gara, di chiusura dell’acqua durante i mesi invernali.
Durante l’inattività della fontana, il catino viene chiuso da un coperchio in acciaio corten riportante incisa la data del 6 aprile 2009, costantemente retroilluminata. Il suddetto coperchio viene riposto, durante il periodo di funzionamento della fontana, nell’apposito incavo creato sulla pavimentazione in corrispondenza del palo di illuminazione.
La pavimentazione dell’area ellittica, realizzata in terra stabilizzata, presenta una pendenza (8%) che ha la sua quota massima in corrispondenza della fontana. Il resto della piazza è invece pavimentato con un acciottolato o ghiaia, fatta eccezione per l’area circolare che ospita il palo di illuminazione che sarà invece pavimentata con un misto di conglomerato cementizio e macerie. E’ prevista la sostituzione della pavimentazione esistente dei percorsi all’interno del giardino, compresi i corpi illuminanti e la messa in opera di nuovo arredo urbano. L’illuminazione generale della piazza è garantita da un unico punto dove un sistema di proiettori con tecnologia led è montato su un palo alto circa 10 mt. Altre fonti luminose di carattere decorativo sono previste sul bordo interno della seduta (incasso lineare a pavimento) e all’interno della fontana, in corrispondenza dell’ugello di fuoriuscita dell’acqua.

TEAM: V. Ciampicacigli, C.F. Lavacca, R. Mercoldi (Capogruppo), R. Avenoso, E. Cantoro

 

DETAILS